Stefania Filippini terapeuta cani

Introduzione ai problemi comportamentali del cane

(Torna indietro)

Introduzione ai problemi comportamentali del cane La stragrande maggioranza dei problemi comportamentali del cane (bisogni in casa, distruttività, aggressività e iperattività, saltare addosso, depressione, monta sessuale a persone e oggetti, abbaio patologico, ansie da separazione, ecc...) è indotto "a fin di bene" dal proprietario che inconsapevolmente genera fin dall'inizio una situazione che presenta deficit relazionali.
È bene sapere che il cane nasce con la logica ancestrale della legge di branco, quindi è fondamentale fin da cucciolo fargli chiarezza sui ruoli e sui ranghi che dovrà accettare all'interno della famiglia adottiva per poter vivere tutti in equilibrio ed in armonia.

Esattamente come avviene in natura, in ogni branco di animali ci sono delle regole e un posizionamento gerarchico da rispettare, e chi cerca di infrangerle o di approfittarsene viene allontanato.
Il cane essendo un animale di branco ha un bisogno innato di una figura leader che garantisca la sopravvivenza della specie, quindi se all'interno della famiglia in cui vive non riterrà opportuno attribuire a nessuna figura umana questa qualità, sentirà lui stesso la necessità di prendere in mano le redini comportandosi da capobranco e generando l'inizio di tantissimi problemi comportamentali.
Essendo colui che comanda, per il cane è vissuto come una enorme responsabilità che comporta un accumulo di stress e un grande dispendio di energie; si godrebbe la vita in modo più tranquillo, appagato e felice se fosse consapevole che il suo ruolo è quello di subordinato mentre al proprietario spetta quello alfa.

Ricapitolando, è veramente importante imparare a gestire nel modo corretto tutti i momenti della giornata con il cane come: le coccole, il gioco, divertirsi insieme, la somministrazione del posto, soddisfare le sue esigenze, motivazioni primarie, comunicargli quali sono i suoi spazi ed i tempi da dedicare a lui, rimanendo però sempre ai suoi occhi noi il suo capobranco.
Se un cane si sente ben guidato ci saremo conquistati la sua fiducia, riconoscenza e rispetto; sicuramente un bel futuro e un'esperienza piacevole di vita insieme... senza problemi comportamentali!

Desideri maggiori informazioni?

Stefania Filippini
Cell. : +39 338 1207552
e-mail: stefania@educareuncane.it
Contatto facebook:

Per informazioni:

Accetto l'informativa privacy

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. OK